Chiesa S. Nicolò Vescovo - Tauriano - Il Paese, la Storia, le News e la sua gente

Vai ai contenuti
Chiesa Parrocchiale "San Nicolò Vescovo"

Particolarità della Parrocchiale rispetto alle altre chiese dei paesi della pedemontana pordenonese:
  • Aver tenuto il tetto a vista senza inserire controsoffitto e aver inserito su ogni architrave un motto in latino rivolto alla preghiera
  • Costruito delle edicolette laterali all'altar maggiore come cupole interne alla struttura; al tempo vi erano posti degli altari (Madonna Assunta e Sacro Cuore di Gesù) che in seguito sono stati rimossi e al di sotto dei quali sono stati rinvenuti affreschi datati 1502 con intestazione del benefattore che tale strutture ha voluto far fare.
  • Il San Cristoforo rappresentato nell'affresco esterno sulla parete a Sud è tra i più alti della zona.
Solo grazie ai danneggiamenti del terremoto del 6 maggio 1976 e ai successivi interventi di restauro si è potuto riscoprire una gran parte degli affreschi. Essi erano stati martellati e ricoperti dalla calce per disinfettare gli ambienti che erano stati usati come lazzaretti durante le pestilenze che avevano infestato la zona.

Curiosità dall'Archivio Parrocchiale.  

(da "10 anni a Tauriano 1959-1969" pubblicazione della Parrocchia)

La Chiesa parrocchiale dedicata a S. Nicolò di Bari come si legge nel portale della stessa "S. Nicolao Episcopo Sacrum  MDXVI (1516)" venne solennemente consacrata nell''anno 1524 il 6  novembre. All'interno della chiesa nell'arco trionfale è scolpita la data 1487 e nella nicchia ex tabrnacolo, mentre la data 1486 è scolpita sul battistero in pietra.  
Dai documenti risulta che la cchiesa  esisteva già nel 1293 e fin da allora aveva un Sacerdote stabile per la  cure delle anime e l''amministrazione dei S.Sacramenti. Il nome del  primo parroco a noi noto da una iscrizione  sugli stipiti della porta  laterale della chiesa è:
P. Pietro Scodrensi, 1524, seguono poi gli altri parroci in ordine cronologico:
  • Don Giacomo Regio 1633 - 1681
  • Don Giacomo Brandolini 1681 - 1684
  • Don Galeazzo Fabris 1684 - 1687
  • Don Vincenzo Pinni 1687 - 1692
  • Don Antonio Cargnelli 1692 - 1728
  • Don Nicola Fabris 1730 - 1773
  • Don Giovanni Mariutti   1773 - 1779
  • Don Pietro Toneatti 1779 - 1800
  • Don Silvio Furlanis 1800 - 1809
  • Don Vincenzo Tosolin 1809 - 1831
  • Don Giobatta Pasqualis 1831 - 1853
  • Don Zannier 1853 - 1857        
  • Don Giacomo Colussi 1857 - 1869
  • Don Giuseppe Martini 1869 - 1873
  • Don Giobatta De Bernardi 1873 - 1907
  • Don Carlo Dorigo 1907 - 1933
  • Don Giacobbe Saveri 1933 - 1959        
  • Don Luigi Padovese   1959 - 1974
  • Don Sergio Giavedon 1974 - 1984
  • Don Giancarlo Peggio 1984 - 2017          
  • Don Paolo Zaghet 2017 -
 Il parroco che ha retto la Parrocchia più a lungo di tutti fu Don  Giacomo Regio: 48 anni. Il primo parroco che ebbe il titolo di pievano  fu Don Carlo Dorigo che lo ricevette il 20 giugno 1908 quando per sua  iniziativa  venne eretta in parrocchia, indipendente da Tauriano, la  frazione di Istrago.

Artisti che hanno contribuito al valore artistico della chiesa.


Alcune delle frasi scritte sulle architravi del tetto:

  • Ego Sum Panis Vitae
  • Domus Domini Domus Orationis
  • Domus Dei Porta Coeli
  • Vere Domus Iste Sanctus Est
  • Domus Dei Decet Sanctitudo

Copyright 2008-2021 Tauriano.com - Sito non ufficiale del paese di Tauriano di Spilimbergo
WebMaster Raffaele Tomasella
Torna ai contenuti