A Carnevale si fanno le pulizie .... a Spilimbergo

Vai ai contenuti

A Carnevale si fanno le pulizie .... a Spilimbergo

Tauriano - Il Paese, la Storia, le News e la sua gente
Pubblicato in A.C.R.Taurianese "La Garitta" · 8 Febbraio 2013
Tags: carnevale
Complice la bella giornata, sono state almeno 5 mila le persone che hanno scelto di trascorrere la domenica pomeriggio a Spilimbergo per partecipare alla tradizionale sfilata delle maschere e dei carri allegorici organizzata dalla Pro Spilimbergo in collaborazione con le associazioni locali, col sostegno dell’amministrazione comunale e il contributo di tanti volontari, in particolare del nucleo dei carabinieri in congedo che ha contribuito alla regolamentazione del traffico assieme alla polizia municipale. Un appuntamento, quello con il “Carnevale a Spilimbergo”, che si ripete di anno in anno e che per l’edizione 2013 è stato un autentico successo per il piacere di grandi epiccini. Nonostante i cordoni della borsa siano sempre più stretti, nonsi è voluto rinunciare a quello che è uno dei momenti di incontro più sentiti dalla gente di Spilimbergo e delle frazioni.

Album foto lo si trova sulla pagina facebook della "ACRT LA GARITTA" ove è possibile vedere anche i preparativi del carro.

Infatti, a differenza di molte altre manifestazioni che hanno valenza turistica e quindi richiamano parecchi visitatori da fuori, il carnevale è una festa che si rivolge soprattutto alle famiglie della zona. Dopo la formazione e la partenza del corteo, quest’anno dal piazzale dell’ex stazione ferroviaria, e la sfilata lungo le vie del centro, i gruppi mascherati sono giunti in piazza Duomo. I figuranti, accolti dalle note dei “topolini” della banda filarmonica di Valeriano e dalle coreografie del gruppo delle majorettes e degli sbandieratori del Leon Coronato, hanno dato vita alla festa.

Un corteo ben riuscito grazie alla partecipazione di ben dieci carri allegorici: dagli gnomi del gruppo dei giovani di Maniago alle “suris” del gruppo Chei del talpa di Grizzo di Montereale, dal gruppo “Tom & Jerry” di Vajont ai gruppi “Ratatouille” di Travesio e della parrocchia di Santa Maria Maggiore di Cordenons, dai “Primitivi” di Gias di Aviano ai “Trogloditi”del gruppo “Varde che tette sbaglia”, dagli “Dei dell’Olimpo” del gruppo Cral di Montereale Valcellina ai “Tamburi” del gruppo mascherato di Lestans, sino alle “Casalinghe” dell’associazione La Garitta di Tauriano. Per tutti i gruppi partecipanti, alla fine, ci sono stati i diplomi ufficiali consegnati dal presidente della Pro Marco Bendoni.

Articolo tratto  da "il Messaggero di Pordenone" scritto dal giornalista Guglielmo Zisa


Copyright 2008-2021 Tauriano.com - Sito non ufficiale del paese di Tauriano di Spilimbergo
WebMaster Raffaele Tomasella
Torna ai contenuti